Ricerca promossa dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Lombardia nell’ambito del Piano Ricerche 2016

Consiglio Regionale della Lombardia Dirigente referente: Elvira Carola

Éupolis Lombardia Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione

Dirigente referente: Alessandro Colombo

Project leader: Daniela Gregorio

Gruppo di ricerca: Daniela Gregorio, Éupolis Lombardia; Antonio Maria Chiesi, Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche – Università degli Studi di Milano; Elena Del Giorgio, Centro GENDERS – Università degli Studi di Milano

ABSTRACT

Lo studio intende fornire al committente un quadro conoscitivo ampio ed articolato delle iniziative più significative volte alla diffusione e promozione della Medicina di genere a livello internazionale, europeo, nazionale e nelle regioni italiane, con particolare attenzione agli interventi promossi da Regione Lombardia e sviluppati nelle strutture sanitarie lombarde. L’obiettivo generale è quello di individuare buone pratiche e fattori facilitanti e di formulare indicazioni di policy. A tal fine, è stata realizzato uno studio multilivello i cui risultati sono di seguito presentati. In primo luogo, viene presentata una mappatura e analisi aggiornata delle azioni istituzionali volte a favorire lo sviluppo della Medicina di genere a livello internazionale, europeo, nazionale e delle altre Regioni italiane evidenziando, in maniera comparativa, i diversi approcci adottati e le differenti misure messe in atto. In secondo luogo, vengono raccolte e descritte le iniziative concernenti la Medicina di genere attivate nei diversi segmenti del sistema sanitario regionale lombardo – ATS e ASST, IRCCS, aziende accreditate, medici di medicina generale – anche a seguito degli interventi promossi in questi anni da Regione Lombardia. Vengono poi analizzati i risultati di un’indagine qualitativa svolta attraverso interviste semi-strutturate agli attori coinvolti nei percorsi di progettazione e implementazione delle iniziative – direttori sanitari e socio-sanitari, medici ospedalieri di differenti specialità, operatori del sistema sanitario, medici di medicina generale – volte a raccogliere percezioni e valutazioni relative al grado di diffusione della Medicina di genere in Lombardia e ai fattori che hanno favorito e possono ulteriormente favorire tali percorsi. Infine, vengono presentate possibili linee e indicazioni di intervento.

LEGGI LA RICERCA 

Comments are closed.